Casa > Notizia > Novità del settore

La differenza tra inverter ibrido e inverter ad isola

2024-03-22

Gli inverter ibridi e gli inverter off-grid sono entrambi tipi di dispositivi di conversione di potenza utilizzati nei sistemi di energia solare, ma hanno scopi diversi e hanno caratteristiche distinte. Ecco una ripartizione delle differenze tra i due:


Invertitore ibrido:


Un inverter ibrido, noto anche come inverter multimodale, è progettato per funzionare insieme sia ai pannelli solari che ai sistemi di accumulo delle batterie. La sua funzione principale è gestire il flusso di elettricità tra queste due fonti e la rete. Ecco le caratteristiche principali di un inverter ibrido:


1. Connessione alla rete: gli inverter ibridi sono progettati per essere collegati alla rete. Ciò significa che possono esportare l’energia in eccesso generata dai pannelli solari alla rete e possono anche prelevare energia dalla rete quando la produzione solare è bassa.


2. Integrazione della batteria: una delle caratteristiche principali degli inverter ibridi è la loro capacità di integrarsi con i sistemi di accumulo delle batterie. Possono caricare le batterie utilizzando l'energia solare in eccesso e scaricarle quando la produzione solare è insufficiente.


3. Modalità di funzionamento: gli inverter ibridi in genere hanno più modalità operative, come la modalità grid-tie (esportando l'energia in eccesso alla rete), la modalità off-grid (utilizzando l'energia immagazzinata nella batteria quando la rete non è disponibile) e la modalità ibrida (un combinazione di collegamento alla rete e batteria di backup).


4. Alimentazione di backup: gli inverter ibridi possono fornire alimentazione di backup durante le interruzioni della rete utilizzando l'energia immagazzinata nelle batterie collegate. Questo è un vantaggio significativo, poiché consente di mantenere l’erogazione di energia elettrica anche in caso di assenza di rete.


Invertitore fuori rete:


Un inverter ad isola, come suggerisce il nome, è progettato per l'uso in sistemi completamente scollegati dalla rete. Questi sistemi si trovano spesso in aree remote o in luoghi in cui l’accesso alla rete non è disponibile. Ecco le caratteristiche principali di un inverter di rete ad isola:


1. Isolamento dalla rete: gli inverter ad isola non sono collegati alla rete pubblica. Sono utilizzati in sistemi autonomi in cui pannelli solari, batterie e altre fonti di energia sono le uniche fonti di energia.


2. Integrazione della batteria: come gli inverter ibridi, anche gli inverter off-grid possono funzionare con sistemi di accumulo a batteria. Caricano le batterie utilizzando l'energia solare e forniscono energia ai carichi direttamente dalle batterie.


3. Nessuna esportazione in rete: gli inverter off-grid non esportano l'energia in eccesso nella rete, poiché non sono collegati ad essa. Tutta l'energia generata dai pannelli solari viene utilizzata per alimentare immediatamente i carichi o immagazzinata in batterie per un uso successivo.


4. Alimentazione di backup: i sistemi off-grid forniscono intrinsecamente energia di backup, poiché non dipendono dalla rete. Le batterie immagazzinano l'energia in eccesso da utilizzare durante la notte o nei periodi di bassa produzione solare.


In sintesi, la differenza principale tra un inverter ibrido e un inverter ad isola è la connessione alla rete. Gli inverter ibridi sono collegati alla rete e possono funzionare in varie modalità, inclusa l'esportazione di energia alla rete e la fornitura di energia di backup. Gli inverter off-grid, invece, sono progettati per sistemi autonomi che non sono collegati alla rete e si basano interamente sull’energia solare e sulla batteria.


*L'articolo proviene da Internet, in caso di violazione contattare per eliminarlo.

We use cookies to offer you a better browsing experience, analyze site traffic and personalize content. By using this site, you agree to our use of cookies. Privacy Policy
Reject Accept